Via Saragozza 175
40135 Bologna
Cf 80039010378

Iscrizioni/Cancellazioni/Quote

Iscrizioni/Cancellazioni/Quote

ISCRIZIONI

Istruzioni per nuova iscrizione:

L'elenco della documentazione da presentare per l'iscrizione all'Ordine è disponibile presso la Segreteria o scaricabile dal link sottostante. Una volta in possesso di tutta la documentazione richiesta, la stessa dovrà essere consegnata alla Segreteria, personalmente, il martedì dalle 10.00 alle 12.00.

>  Vedi allegato in calce

 

Istruzioni per la reiscrizione:

L'elenco della documentazione da presentare per la reiscrizione all'Ordine è disponibile presso la Segreteria o scaricabile dal link sottostante. Una volta in possesso di tutta la documentazione richiesta, la stessa dovrà essere consegnata alla Segreteria, personalmente il martedì dalle 10.00 alle 12.00.

>  Vedi allegato in calce

 

Istruzioni per trasferimento:

Per fare domanda di trasferimento da altro Ordine provinciale è necessario compilare la domanda  in allegato e consegnarLa alla segreteria dell'Ordine, possibilmente negli orari 10.00-12.00 dal lunedì al venerdì.

>  Vedi allegato in calce

 

Istruzioni per STP:

L'elenco della documentazione da presentare per l'iscrizione di una STP è disponibile presso la Segreteria o scaricabile dal link sottostante. Una volta in possesso di tutta la documentazione richiesta, la stessa dovrà essere consegnata alla Segreteria, personalmente, il martedì dalle 10.00 alle 12.00.

>  Vedi allegato in calce

CANCELLAZIONI

Istruzioni per la cancellazione:

La richiesta di cancellazione, opportunamente motivata, deve essere inviata tramite PEC all'indirizzo

 
Con delibera del 08/05/2001 il Consiglio dell'Ordine ha stabilito che le richieste di cancellazione ai fini del pagamento della quota devono essere presentate obbligatoriamente entro il 31 dicembre dell'anno precedente.

 

QUOTE

Le quote di iscrizione, approvate dal Consiglio dell'Ordine in occasione della 60^sessione di riunione dell'08 gennaio 2020, presentano la seguente articolazione:

  • 39,00 euro, per le iscritte in maternità (comprende i soli contributi di Federazione e CNAPPC);
  • 165,00 euro (per i primi tre anni di iscrizione), per i nuovi iscritti con età inferiore ai 35 anni;
  • 235,00 euro per gli iscritti con età superiore ai 35 anni.
informazioni sul pagamento della quota con pagoPA e risposte alle domande più frequenti: LINK

 

Quota ridotta per le iscritte in maternità

Il Consiglio dell'Ordine, attribuendo grande valore alla figura materna e riconoscendo l'importanza e la necessità di un periodo di inattività delle proprie iscritte prima e dopo la nascita di un figlio, ha deliberato di ridurre la quota di iscrizione per l'anno successivo al parto.
La richiesta dovrà pervenire all'Ordine entro il 31 dicembre dell'anno del parto.
In considerazione dei versamenti obbligatori che l'Ordine deve effettuare per ogni iscritto al Consiglio Nazionale e alla Federazione Regionale la suddetta quota risulta pari ad € 39,00.

 

Quota per morosità:

Nella assemblea del 12 dicembre 2016 è stata istituita la “quota per morosità” – confermata anche per il 2019 dall’assemblea del 20 dicembre 2018 – con la quale l’Ordine recupera parte delle spese sostenute per i solleciti e le procedure successive nei confronti degli iscritti inadempienti. Tale importo si andrà a sommare alla quota annuale prevista.

A tutti gli iscritti - che non hanno ottenuto proroghe di pagamento - e che non hanno versato la quota entro la scadenza del 15 marzo (prorogata al 15 giugno 2019) nonostante i solleciti della segreteria, verrà inviata una comunicazione via PEC con l'invito a motivare al Consiglio tale comportamento. La mancata comparizione darà luogo all’avvio del provvedimento disciplinare, così come disciplinato dalla normativa vigente e all’applicazione della quota di morosità (da pagarsi mediante apposito avviso di pagamento emesso dall’Ordine).

 

Richieste di proroga:

Si ricorda che dal 2015 esiste la possibilità di richiedere differimento del pagamento della quota annuale per l’iscrizione all’Ordine; per accedere a questa procedura l’iscritto interessato dovrà presentare una richiesta scritta con descrizione dettagliata delle motivazioni, che sarà valutata dal Consiglio.

La proroga è concedibile, a discrezione del Consiglio, fino ad un massimo di 4 mesi.

Agli iscritti cui è stata concessa la proroga e che non avranno provveduto a saldare nei termini stabiliti, sarà avviato il procedimento disciplinare e sarà applicata la quota per morosità.