Via Saragozza 175
40135 Bologna
Cf 80039010378

DISORDINE

DISORDINE

Dal 21 marzo al 21 giugno 2018 l'Ordine degli Architetti di Bologna contamina la cittá con DISORDINE - Rassegna di architettura in cittá.
Tre mesi in cui Archibo - Architettibologna è in contatto diretto con gli abitanti, gli enti, le amministrazioni e i protagonisti del territorio al fine di promuovere e valorizzare la figura professionale dell’Architetto come valore aggiunto per il bene comune.

Un programma ricco di: 

INCONTRI ➳ Momenti di riflessione in collaborazione con la società civile su alcuni temi di interesse comune per i cittadini, per i quali gli architetti sono in grado di fornire risposte adeguate in termini di ricerca, innovazione e consapevolezza verso i beni comuni: responsabilità, qualità, ambiente, abitare, legalità e protezione civile sono i principali argomenti affrontati.

TAVOLI DI LAVORO e LABORATORI ➳ Architetti al lavoro per il futuro delle nostre comunitá e della professione di architetto, attraverso riflessioni e proposte condivise.

MOSTRE e PERCORSI ➳ I progetti degli architetti bolognesi incontrano le persone in giro per la cittá.
Un percorso espositivo lungo sette mostre, suddivise in altrettante categorie tipologiche, per far conoscere alla cittadinanza i lavori degli iscritti all’Ordine di Bologna realizzati dal 2000 a oggi.
Le mostre viaggeranno per la città all’interno delle Librerie.coop, in un percorso espositivo che partirà da Librerie.coop Ambasciatori per proseguire alla Librerie.coop Zanichelli, nei Centri Commerciali Lame e Nova, per terminare a FICO Eataly World.

ARCHITETTURA ARCO ALPINO: In collaborazione con l’Associazione Architetti Arco Alpino, sono esposte ventidue architetture contemporanee realizzate tra il 2010 e il 2016, tra Piemonte e Friuli Venezia Giulia.

CHANGING ARCHITECTURE: Una selezione tratta dall’omonima Rassegna di progetti promossa dagli Ordini degli Architetti della Sicilia.

PERCORSI IN CITTA' ➳ Visite guidate alla scoperta della città, delle sue Architetture Moderne e Contemporanee: racconti delle storie, dei protagonisti e delle trasformazioni di Bologna di questo secolo e del secolo scorso.

STUDI APERTI ➳ Gli studi di architettura italiani si aprono alle cittá per ospitare mostre, eventi e incontri dedicati.

APPUNTAMENTI presso Le Serre Dei Giardini Margherita ➳ Conversazioni a fine giornata per parlare di architettura contemporanea, ambiente e futuro sostenibile.

✭ ✭ ✭ 

DISORDINE è un'iniziativa di Archibo - architettibologna con il contributo di Librerie.coopLegacoop Emilia-Romagna, Grandi Stazioni Retail, KilowattGruppo Hera.

 

Ufficio Stampa | Serena Violapress@archibo.it328 9453064

Facebook: Disordine - Rassegna di architettura in cittá

 

 

 

 

Aperta fino a martedì 24 aprile nell'orario di apertura della libreria
Libreria Coop Ambasciatori
via degli Orefici 19 a Bologna

I progetti degli architetti bolognesi
Residenze Pubbliche e Private

1 CFP in autocertificazione allegando il flyer

 

 

 

Aperta fino a martedì 8 maggio
foyer Alta Velocità di Bologna

Mostra
Architetture dell’Arco Alpino
1 CFP in autocertificazione allegando il flyer

Gentilmente concessa dall’Associazione Architetti Arco Alpino, illustra 22 architetture contemporanee situate tra Piemonte e Friuli Venezia Giulia.

Le 22 opere che compongono la rassegna sono state realizzate tutte tra il 2010 e il 2016 e sono quelle che rappresentano le migliori progettazioni alpine italiane. Questi progetti rappresentano un terreno fertile di riflessioni sulle attuali pratiche costruttive dell'arco alpino, dove morfologia, clima, quota, habitat costringono l'edificio ad affrontare situazioni dinamiche, contraddittorie e stratificate.
Le opere scelte privilegiano la linearità alla complessità, il ragionamento al formalismo,
la qualità costruttiva all'appariscenza. Alcune sono molto piccole ma precisissime. Tutte cercano il dialogo costruttivo con il paesaggio che le ospita, guardando tanto alla natura quanto alla cultura, optando sempre per opere coraggiose e audaci.

 

 

 

Giovedì 19 aprile ore 15:30 e 17:30
sala Prof. Marco Biagi
via Santo Stefano 119 Bologna (sede del Quartiere Santo Stefano)

Doppio appuntamento per parlare del Sistema di Protezione Civile
ore 15:30 - 17:30 - incontro riservato gli architetti - 2 CFP
ore 17:30 - 19:00 - incontro pubblico

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un susseguirsi di calamità naturali che hanno messo a dura prova interi territori, per fare fronte alle quali l’impegno della Protezione Civile e del volontariato organizzato si è ancora una volta dimostrato fondamentale nell’aiutare le persone e i luoghi colpiti da tali avversità.
Altrettanto fondamentale sono la conoscenza del tema e delle possibilità di intervento diretto, e la consapevolezza della necessità di non parlarne solo nella contingenza dell’emergenza ma promuovere una continua consapevolezza attraverso incontri conoscitivi sulle varie tematiche.
In quest’ottica l’Ordine degli Architetti vuol promuovere un incontro per raccontare l’origine del sistema di Protezione Civile la cui attività riveste un ruolo di importanza strategica per l’intero territorio nazionale, attraverso la spiegazione della sua evoluzione normativa, dell'organizzazione e della struttura dell'intero sistema di Protezione Civile, della pianificazione delle emergenze e della loro gestione.
La conoscenza di tali aspetti è fondamentale per operare attivamente e con consapevolezza nel sistema regionale di Protezione Civile.

Evento aperto, per gli architetti saranno riconosciuti 2 CFP in materie ordinistiche e deontologia, previa iscrizione su imateria al  link

 

 

 

 

Martedì 24 aprile ore 19:30
Gabbia del Leone alle Serre dei Giardini Margherita, Bologna

Architetti sul pezzo! Il disegno prende forma.
Tracciare dei segni per fissarla. Un’emozione: lasciarsi suggestionare da un’immagine, percepire un odore, captare un suono. Un progetto: il disegno che prende forma. 

UN'ITALIANA A STOCCOLMA
Elisabetta Gabrielli
, architetto, vincitore del premio Giovane Talento dell'Architettura Italiana 2017, racconta la sua esperienza.

L'architettura è un mondo aperto, in cui diversità e interazione sono elementi di valore. Nel 2013 nasce a Stoccolma lo studio italo-svedese Manofactory. I riconoscimenti conseguiti in pochi anni dimostrano che lo scambio culturale e il buon processo creativo sono fautori di qualità progettuale ad ogni scala.

Per il progetto del Molo di Askim, dal concept chiaro e dalla natura sociale, l'arch. Elisabetta Gabrielli, co-fondatrice dello studio, ha ricevuto il premio “Giovane Talento dell'Architettura Italiana 2017”. 

1 CFP in autocertificazione allegando il flyer

 

 

 

 

Giovedì 26 aprile ore 18:00
Libreria Coop Zanichelli
Piazza Galvani, 1/H a Bologna

Inaugurazione della mostra dei progetti degli architetti bolognesi
Terziario e Industria

1 CFP in autocertificazione allegando il flyer

     

 

 

AllegatoDimensione
Programma Rassegna459.05 KB
Flyer438.93 KB
Incontro_a cosa serve l'architetto802.46 KB